La Sfida

Montagne di rabbia
……………………..piegano anche le gambe.
Anche
………..il collo si gonfia in un gozzo.
Penetrando
…………………dalla bocca,
…………………………………….dagli occhi,
………………………………………………………sul cuore si deposita
…………………………………….la rabbia.
Tutto è illuminato.
……………………………….Sono sul Riverside.
Di fianco,
………………con le Ford,
…………………………………..perforano il buio della notte.
I grattaceli, dietro,
………………………………mi torcono le braccia.
Davanti :
………………la flotta americana.
Me ne rido, io,
…………………………del loro triplice attacco.
I Nick Carter
…………………….non hanno controllato bene
……………………………………………………………..il mio visto.
Io sono
……………l’ambasciatore del verso,
………………………………………………e
……………………………………………………..ai vostri staterelli
il mio paese ed io
…………………………….lanciamo una sfida.
Se
…..una briciola è guasta,
………………………………….ammuffita,
getti via
…………….tutto
………………………il boccone.
Io ho sputato,
……………………….prima di inghiottire per tutto un mese,
le vostre prodezze,
………………………………..le vostre leggi
…………………………………………………………e il vostro gusto.
Mando a quei porci dei diavoli
……………………………………………………tutti i dollari
…………………………………………………………………………di tutti i paesi.
Mi bastano,
……………….Per finire i miei giorni,
……………………………………………….i calzoni
………………………………………………………………..con qui ho cominciato:
tanto,
………..nulla nella mia vita
……………………………………..ho mai arraffato per me.
Noi ridiamo
………………….dei limiti del lecito.
Il nostro cinismo
………………………inchiodi
………………………………………il plotone esterrefatto dei martiri!
Noi cogliamo
……………….sull’Hudson
…………………………………..baci illeciti
alle vostre donne,
………………………..dalle lunghe gambe.
Le nostre giornate
………………………..sono chiassose
…………………………………………….e le serate di fasto.
Mandate
…………..detectives
………………………….ad ascoltare alle fessure.
Noi beviamo,
………………..sputando
………………………………sul vostro proibizionismo.
Il nostro “White Horse”
………………………….quotidiano.
Ed ecco sono arrivato
………………………a fraternizzare col verso,
e ficco dentro delle idee
…………………………..che non temono d’essere bandite,
che non si possono deportare,
………………………………ne espellere.
L’idea
……….è sostituita dalle parole,
……………………………………..le parole
……………………………………………………dai fatti.
Guarda un po’!
Dall’alto dei grattaceli
…………………………..rotolando
………………………………………….cadono sull’asfalto
i corpi
……….dei Vanderbilt,
………………………….dei Rockefeller,
……………………………………………..dei Ford.
Ma intanto
…………..il dollaro
……………………….vale più di qualsiasi poema.
Spennando,
…………..arraffando,
…………………………intascando,
avanza il capitale,
……………………l’oscenità in persona,
imporporato
…………..di Broadway.

[ V.V. Majakovskij 1925 ]